Principi europei del cloud un anno dopo
Published Jun 22 2023 02:29 AM 2,984 Views
Microsoft

Carmen_Piscina_0-1687426064229.png

 

L'anno scorso, un gruppo di fornitori europei di cloud ha presentato denunce presso la Commissione europea, sollevando preoccupazioni riguardo alle pratiche di licenza di Microsoft. In seguito a discussioni con queste aziende e altre, è emerso che era necessario fornire un maggiore supporto ai fornitori di cloud europei e offrire loro più opportunità per migliorare il servizio ai clienti. L'iniziativa di Microsoft per i fornitori di cloud europei è stata progettata per affrontare specificamente le preoccupazioni in diversi ambiti.

Nell'ambito dell'evoluzione delle licenze, sono state apportate modifiche ai programmi di licenza globali di Microsoft, tra cui l'introduzione di un nuovo vantaggio di virtualizzazione flessibile per i clienti che consente loro di utilizzare le proprie sottoscrizioni software su qualsiasi infrastruttura di un fornitore di cloud europeo, nuove opzioni di licenza per Windows Server e nuovi vantaggi di virtualizzazione per Windows 11 con licenze di Microsoft 365. È stato anche aggiornato il programma per i fornitori di soluzioni cloud, consentendo a qualsiasi soluzione di essere ospitata dai fornitori di soluzioni di cloud europei.

Per costruire relazioni, Microsoft ha istituito un nuovo team di supporto dedicato ai fornitori di cloud europei. Il team ha il compito di supportare gli obiettivi aziendali dei fornitori di cloud europei, sfruttando la tecnologia e le risorse di Microsoft, attraverso incontri approfonditi con i maggiori fornitori di cloud in Europa e nuovi impegni digitali, inclusi eventi mensili e un nuovo sito web per sostenere l'ecosistema europeo più ampio. Inoltre, Microsoft ha partecipato a una serie di discussioni tramite l'European Cloud Alliance e associazioni commerciali locali per garantire un ciclo di feedback robusto ed efficace. Sono previsti ulteriori passi in tal senso nei prossimi mesi.

Per soddisfare le esigenze sovrane dei governi europei, Microsoft ha introdotto Microsoft Cloud for Sovereignty, che offre soluzioni di cloud personalizzate per scenari di tecnologia sovrana. Hanno collaborato con partner di fiducia nei mercati locali, come Leonardo in Italia, Proximus in Belgio e Telefonica in Spagna, e continuano a lavorare con governi e altri partner fidati in Europa e nel resto del mondo.

Microsoft sostiene attivamente la regolamentazione europea e partecipa alle discussioni durante lo sviluppo delle proposte normative. Offrono supporto e coinvolgimento in diverse iniziative normative dell'UE, come la Digital Operational Resilience Act (DORA), la Digital Services Act (DSA), la Digital Markets Act (DMA), la Corporate Sustainability Reporting Directive (CSRD), l'EU E-Evidence Regulation e la Network Information Security Directive 2 (NIS2).

Microsoft si impegna a continuare a fornire input sulle iniziative legislative chiave e adattarsi alle nuove regolamentazioni. Continueranno a sviluppare nuove tecnologie che rispondano alle esigenze dell'Europa e siano allineate ai suoi valori.

 

Leggi l'articolo orginale con di  Ralph Haupter, President, EMEA at Microsoft

Co-Authors
Version history
Last update:
‎Jun 22 2023 02:29 AM
Updated by: